Red Rose: Orfiche varie

RED ROSE
(Archivio)

Red Rose poeta Orfico, affronta il tema dei due mondi: Questo Mondo e l’Altro Mondo.
Con l’anima li attraversa narrandoci come si vedono le cose qui le stesse cose “dell’aldilà” fino a neutralizzare il confine che separano i due mondi scoprendo una personale traiettoria di una poesia senza confini pur restando bivalenti.

La cosmogonia che Apollonio Rodio mette in bocca a Orfeo nel primo libro delle Argonautiche, come nella cosmogonia del cantore orfico Sileno nell’Egloga sesta di Virgilio, hanno funzione piuttosto letteraria che religiosa.


“Fra gli Argonauti ubriachi minaccia di scoppiare una rissa che Orfeo riesce a sedare cantando l’origine dell’Universo e degli elementi primi, la terra, il cielo e il mare, fino a giungere al regno di Zeus (Arg, 1.492-511). Gli eroi lo ascoltano con le orecchie tese…. “

Poesie orfiche, altro, e reblog:

1 – Vagiti
2 – Villa Lucrezia
3 – Sera
4 – Diceva


Reblog interessanti:

3 – Labirinti — chi ha paura di virginia woolf?
4 – L’Alloro cosa è? (reblog)
5 – I capelli -di Marcello Comitini

altri in arrivo


Alcune delle foto presenti su questo blog potrebbero esser prese da internet. In caso ne rivendicassi il copyright, invia una mail a 2milaventieventi@gmail.com  e saranno immediatamente rimosse 🙂

Pubblicità