Corilla n. 79

Ascolto

Cantate, cantate o poeti
la vita che avete vissuto
non la vita immaginata;
lasciate a posteri tra rime
l’esperienza che vi coinvolse
cosi che possano giudicare
i vostri ed altrui peccati
e capire dagli errori tutti
anche quelli altrui nascosti
che in rovina ci hanno portato.
Cantate, cantate, vi ascolto.

Corilla n. 81

Roseto di casa

Dal muretto di schiena della mia terrazza estiva
sgorgano cascanti un ammasso di rose fiorite:
pallide e tenere da vedere toccare e sfiorare.
E’ talmente invadente e generoso quel roseto
da emozionarmi profondamente l’abbondanza.
Maestosa criniera floreale di profumo e fragranza
per bellezza splendente al risveglio mattutino.
Mi guada, mi seduce mi ammalia e ammanta.


Home Page