DORA MAAR

DORA MAAR Fotografa (compagna di Picasso?)

Dora Maar, il cui vero nome di battesimo era Henriette Theodora Marković.
Il padre è l’autore del padiglione della “Bosnia Erzegovina” all’Esposizione Universale di Parigi del 1900 che gli permetterà buone commesse in Argentina.
Durante gli studi  artistici di pittura, Dora Maar si appassionerà alla fotografia e si iscrive all’ École de Photographie de la Ville de Paris.

A parte qualche opera pittorica (tra le quali due nature morte su legno ovali  che Dora vendette per necessità economica dopo essersi divisa da Picasso, Dora abbandonerà da subito la pittura per dedicarsi alla fotografia. Conoscerà Man Ray.
Durante la crisi del 1929 si dedicherà alla “fotografia di strada” scattando fotografie ai miserabili delle baraccopoli parigine. Ciò la spingerà ad aderire al modello comunista dal quale, conosciuto Picasso, si allontanerà.

Dora: “A venticinque anni ero molto di sinistra, non come adesso…”

Questa sua presa di posizione entrò in contraddizione con l’istintiva inclinazione all’esoterismo soprannaturale, pratica che sovente rapisce gli artisti sensibili e sensitivi durante la ricerca  ed esperienza di vita, sovente avviene durante lo  svolgimento di opere dai lunghi silenzi per concentrazione artistiche dovute al caso. Le pratiche spirituali la rivedremo in altri componenti dell’Arte  e non solo, negli  gli affari, la  politica, le scienze religiose ecc. magie per scopi e fini diversi legati alla gestione del Potere. Parlare di Arte esentando le esperienze spiritistiche è pressoché impossibile, a meno che si resti nella sfera artigianale e non è detto pure questo, perchè la magia è un desiderio antico dell’uomo che per elevarsi e disposto  a fare patti con chiunque.

quando_dora_maar_divenne_apollinaire_per_picasso_2

Prima di scoprire le carte su Dora Maar, bisogna sapere chi è il vero Pablo Picasso nascosto sotto il mantello protettivo dell’Arte e che non si vuole far sapere. Solo poi è possibile capire perchè Dora Maar sia uscita dalla corrente Surrealista per confluirie nel Cubismo mettendo a disposizione di Pablo  Picasso tutta la propria esperienza divinatoria. Divenuta compagna spirituale non che fotoreporter ed altro  nella “organizzazione” presieduta da Pablo Picasso.

Scoperta l’entità dell’impero di Picasso e il ruolo da lui presieduto, Dora Maar lo asservirà in segreto come maga, fotografa archivista e amministrando del  “Tesoro” venedo a conoscenza della lunga e riservatissima lista dei finanziatori occulti della sua organizzazione  eversiva. Come fotografa famose sone le sue sequenziale durante la lavorazione del quadro “Guernica”.

9048060_orig.jpg

Dora: “Io non sono stata l’amante di Picasso. Lui era soltanto il mio padrone.

 

fuma-237x300

Dora Maar

(le indagine sono ancora in corso)


 

home page

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...